COMMISSIONE PER IL PAESAGGIO E AUTORITA' COMPETENTE VAS

Dlgs 14 marzo 2013, n. 33
articolo 15 commi 1, 2, 3, 4

Obblighi di pubblicazione concernenti i titolari di incarichi di collaborazione o consulenza

1. Fermo restando quanto previsto dall'articolo 9-bis e fermi restando gli obblighi di comunicazione di cui all'articolo 17, comma 22, della legge 15 maggio 1997, n. 127, le pubbliche amministrazioni pubblicano e aggiornano le seguenti informazioni relative ai titolari di incarichi di collaborazione o consulenza:
a) gli estremi dell'atto di conferimento dell'incarico;
b) il curriculum vitae;
c) i dati relativi allo svolgimento di incarichi o la titolarità di cariche in enti di diritto privato regolati o finanziati dalla pubblica amministrazione o lo svolgimento di attività professionali;
d) i compensi, comunque denominati, relativi al rapporto di consulenza o di collaborazione, con specifica evidenza delle eventuali componenti variabili o legate alla valutazione del risultato.

2. La pubblicazione degli estremi degli atti di conferimento di incarichi di collaborazione o di consulenza a soggetti esterni a qualsiasi titolo per i quali è previsto un compenso, completi di indicazione dei soggetti percettori, della ragione dell'incarico e dell'ammontare erogato, nonchè la comunicazione alla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della funzione pubblica dei relativi dati ai sensi dell'articolo 53, comma 14, secondo periodo, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e successive modificazioni, sono condizioni per l'acquisizione dell'efficacia dell'atto e per la liquidazione dei relativi compensi. Le amministrazioni pubblicano e mantengono aggiornati sui rispettivi siti istituzionali gli elenchi dei propri consulenti indicando l'oggetto, la durata e il compenso dell'incarico. Il Dipartimento della funzione pubblica consente la consultazione, anche per nominativo, dei dati di cui al presente comma.

3. In caso di omessa pubblicazione di quanto previsto al comma 2, il pagamento del corrispettivo determina la responsabilità del dirigente che l'ha disposto, accertata all'esito del procedimento disciplinare, e comporta il pagamento di una sanzione pari alla somma corrisposta, fatto salvo il risarcimento del danno del destinatario ove ricorrano le condizioni di cui all'articolo 30 del decreto legislativo 2 luglio 2010, n. 104.

4. Le pubbliche amministrazioni pubblicano i dati cui ai commi 1 e 2 entro tre mesi dal conferimento dell'incarico e per i tre anni successivi alla cessazione dell'incarico

La Commissione del Paesaggio e Autorità Competente VAS è nominata sulla base dei seguenti riferimenti normativi e regolamentari :

-   l’art. 148 del Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 e s.m.i., prevede che “Le regioni promuovono l'istituzione e disciplinano il funzionamento delle Commissioni per il paesaggio di supporto ai soggetti ai quali sono delegate le competenze in materia di autorizzazione paesaggistica, ai sensi dell'articolo 146, comma 6” e che “le commissioni sono composte da soggetti con particolare, pluriennale e qualificata esperienza nella tutela del paesaggio”;

-    l’art. 153 della L.R. Toscana 10 novembre 2014, n. 65 “Norme per il governo del  territorio” prevede, per l’esercizio della funzione autorizzatoria in conformità con le disposizioni del Codice dei beni culturali e del paesaggio (D.Lgs 42/2004 e s.m.i.), che i Comuni istituiscano una commissione denominata “Commissione per il Paesaggio”, la quale esprime parere obbligatorio ai fini del rilascio dell’autorizzazione paesaggistica;

-   il Regolamento Edilizio Comunale disciplina, all’art. 11, le modalità di nomina e di funzionamento della “Commissione per il Paesaggio”, prevedendo che i membri restino in carica per il periodo di 5 anni ed esercitino comunque le proprie funzioni fino all’insediamento della nuova Commissione;

-   L’art. 12, comma 1 della suddetta L.R. 10/2010 come modificata dalla L.R. 6/2012  che riporta i requisiti che deve possedere “l’Autorità Competente” in merito al  procedimento VAS che sono così definiti:

       a) separazione rispetto all’autorità procedente;

       b) adeguato grado di autonomia;

       c) competenza in materia di tutela, protezione e valorizzazione ambientale e di sviluppo sostenibile;

-    L’art. 13 della L.R.T. 10/2010 definisce le funzioni de “l’Autorità Competente”;

 

Con delibera della Giunta Comunale n. 88 del 21.10.2020 è stata nominata la Commissione Comunale del Paesaggio e Autorità Competente per la Valutazione Ambientale Strategica (VAS).

I soggetti nominati sono :

- Geol. Batisti Giacomo (Ordine dei Geologi della Toscana),

- Arch. Fossi Serena (Ordine degli Architetti della provincia di Livorno),

- Arch. Petrini Guido (Ordine degli Architetti della provincia di Livorno).

 

Sscarica : delibera GC n. 88 del 21.10.2020

Facebook Twitter Linkedin
Recapiti e contatti
Piazza dei Giudici, 3 - 57028 Suvereto (LI)
PEC comune.suvereto@postacert.toscana.it
Centralino 0565829923
P. IVA 00218220499
Linee guida di design per i servizi web della PA